Happy Birthday

Happy Birthday Valeria Marci!

Happy Birthday Valeria Marci!

Probabilmente non esiste il “modo giusto” per augurare buon compleanno a qualcuno. 

In Sabanet ci piace dedicare un pensiero (che sia una storia su Instagram, un articolo, una foto sui canali social) a chi spegne quel giorno le candeline.

Il nostro augurio speciale, oggi, va a Valeria Marci: project manager, responsabile del team Consulenza, donna, mamma e professionista straordinaria.

In questo momento ce la immaginiamo seduta alla scrivania mentre sorseggia caffè americano. È il suo rito quotidiano con cui battezza l’inizio della giornata e scommettiamo che, mentre sta leggendo questo articolo, stia perfino abbozzando un sorriso ripensando a tutte le tazze che le sono state regalate negli anni.

Valeria ci insegna a normalizzare il fatto che un’azienda metta al centro le persone (che, per certi versi e in certi ambienti è ancora considerata una cosa straordinaria); ci insegna, anche, che una donna può essere imprenditrice e mamma allo stesso tempo senza dover scegliere di essere l’una o l’altra e senza dover necessariamente rinunciare alle proprie passioni.

Ci insegna a rimanere focalizzati sull’obiettivo; merito, in questo caso, del suo proverbiale pragmatismo che aiuta a non perdersi in chiacchiere.

Valeria ci insegna soprattutto che, non importa quante siano le risorse, è importante e doveroso prendersi cura di tutti con onestà, che per lei è un valore primario (non a caso su una delle pareti del reparto Consulenza campeggia un suo ritratto stilizzato che riporta la parola “sincerità”).

È il nostro punto di riferimento e per quanto i cambiamenti repentini le facciano storcere il naso (anche se solo inizialmente) non si tira indietro di fronte alle sfide, che affronta con lucidità e coraggio.

Quando è preoccupata glielo leggi sul volto; eppure, malgrado le paturnie aziendali siano sempre in agguato, non nega il sorriso quando varca la soglia della masseria, sprigionando quell’energia contagiosa a cui attingiamo quando siamo sopraffatti dalle attività.

Valeria Marci

In questo “viaggio”, Valeria ci conferma con la sua umanità ed empatia che l’errore è fisiologico e che quello che conta è cogliere qualunque opportunità per imparare qualcosa di nuovo, anche se ci sentiamo professionisti navigati. Lo scopo, d’altronde, è migliorarsi senza cercare affannosamente di azzerare i nostri difetti, guardando ai “più” anziché ai “meno”.

Pensaci, se J.K. Rowling si fosse focalizzata sul migliorare una sua “presunta” mancanza in matematica invece di investire tutto sulla scrittura, magari oggi nessuno avrebbe conosciuto le storie dei maghi di Hogwarts. Non credi?

Come Valeria dimostra ogni giorno, la differenza puoi farla solo tu

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.