Articoli

Piattaforma di Unified Communication and Collaboration: perché la tua azienda ne ha bisogno?

Quando abbiamo incontrato Wildix, durante il primo lockdown, non avremmo mai pensato che, la nostra, potesse diventare una partnership strategica. Eppure, se c’è una cosa che la pandemia e lo smart working ci hanno insegnato è che se un’azienda decide di adottare un’ottima piattaforma di Unified Communication & Collaboration (UC&C), può davvero aumentare la produttività del team e soprattutto il valore del suo business.

In termini più comuni, la piattaforma di UC&C di Wildix è la soluzione che ci permette di integrare prima di tutto le persone (il Network al quale Sabanet appartiene conta quasi 80 persone dislocate tra Taranto, Roma, Milano e Durazzo) e di rafforzare il rapporto con i clienti.

Il valore aggiunto della collaborazione, tuttavia, sta nelle integrazioni, attivate grazie al nostro partner Openapkin, azienda che aderisce al Network e che si occupa di sistemi IT e Cybersecurity.

I fattori che ci hanno fatto scegliere Wildix

I fattori che ci hanno fatto scegliere Wildix hanno duplice natura: da un lato tecnologica, dall’altro umana.

IL FATTORE TECNOLOGICO – Wildix è una piattaforma cloud, completamente web-based e integrabile e ci ha consentito di semplificare notevolmente le modalità operative, in maniera rapida. D’altronde, tutti i prodotti Sabanet sono orientati da anni al mondo dei servizi web, quindi quale punto di contatto migliore? Avere un sistema che rapidamente ci ha consentito di trovare un nuovo modello organizzativo e di metterlo in atto, così come anche di condividerlo con molti nostri clienti, è stato certamente un fattore determinante. Il servizio di SaaS si sposa perfettamente con le logiche di vendita da tempo utilizzate da Sabanet nella proposizione dei propri prodotti

IL FATTORE UMANO – Infine, aspetto non meno importante, il fattore umano è stato determinante, poiché abbiamo riscontrato nell’organizzazione di Wildix una vision comune, così come una comunanza di intenti. Già, perché le persone rappresentano – come abbiamo sempre affermato – il principale asset imprenditoriale.

Le integrazioni

Premettiamo che Wildix consente di:

    • integrare velocemente in un’unica piattaforma soluzioni di webmeeting,
    • di poter organizzare rapidamente videoconference coinvolgendo sia personale interno che esterno,
    • di poter essere contattati direttamente dal proprio website o mail attraverso il Kite, che diventa così un potente strumento di Marketing.

In che modo Sabanet è riuscita ad avviare le integrazioni di cui parlavamo prima?

L’esempio di EasyPlan Tech

Un primo esempio proviene dal settore della vigilanza privata, poiché un nostro cliente ha espresso l’esigenza di interfacciare Wildix con il nostro software di supporto alla centrale operativa (EasyplanTech). Gli operatori di centrale ricevono costantemente segnalazioni di allarme o malfunzionamenti, con una percentuale molto elevata di falsi positivi. Tuttavia,  procedure standard prevedono che queste segnalazioni vengano verificate contattando i recapiti a disposizione.

Farlo nel modo più rapido e semplice possibile consente maggior efficienza da parte degli Operatori di Centrale, cosa che si traduce anche in maggior sicurezza per il Cliente finale.

L’esempio di EasyPlan Care

Un secondo esempio di integrazione sicuramente di rilievo è quella sviluppata nell’ambito delle Residenze per Anziani con il prodotto EasyPlan Care. In questo caso ci è stato sottoposto un problema di carattere pratico: la difficoltà di mettere in contatto gli assistiti con i parenti a seguito delle limitazioni imposte dalla pandemia. Come siamo intervenuti? Implementando per il personale delle RSA un sistema che consentisse la schedulazione di videoconferenze e la gestione delle stesse con Wildix in maniera integrata con il gestionale EPCare.

Se sei curioso di saperne di più e vuoi migliorare la comunicazione della tua azienda, contattaci!

 

Compila il form!

5 + 3 = ?

Sabanet protagonista del Virtual Roadshow di Wildix: mercoledì 15 settembre

Sabanet e Openapkin saranno protagonisti del Virtual Roadshow di Wildix: mercoledì 15 settembre.

Wildix Roadshow 2021 è un appuntamento che si snoda in 4 incontri ed è organizzato e dedicato alla Digital Transformation. Quello che faremo per l’occasione – insieme al nostro partner Openapkin (che si occupa di attività sistemistica e cybersecurity) sarà raccontare e valorizzare il rapporto che ci lega all’ecosistema Wildix facendo luce sul macro-tema delle integrazioni.

 

In un’ora racconteremo cosa ci ha spinto a scegliere Wildix come partner per la c.d. Unified Collaboration & Communication e come far parte dell’ecosistema Wildix ci ha permesso non solo di aumentare la nostra proposizione commerciale, ma anche la nostra reputation come System Integrator.

Racconteremo, infine, a Matteo Camillini – Area Manager Wildix – in che modo abbiamo migliorato le performance del team e dei clienti, mostrando casi d’uso pratici delle nostre integrazioni.

La partecipazione all’evento è gratuita. Inizio: ore 15,00. Clicca sul link per iscriverti.

Whatsapp: 5 punti da considerare sulla sicurezza quando scambi documenti

Piattaforma di collaborazione aziendale: è preferibile a WhatsApp?

Diciamocelo chiaramente e senza troppi giri di parole: è capitato a tutti di scambiare documenti tramite WhatsApp. La motivazione più comune, quella che ci siamo raccontati, è: “WhatsApp è più semplice e veloce”.

C’è un tema, però, che semplice non è e stiamo parlando della sicurezza, argomento che merita certamente un’attenzione profonda. Già, perché con la sicurezza non si scherza, soprattutto se consideriamo il sondaggio di Federprivacy dal quale è emerso che, su un campione di 1000 professionisti e manager d’impresa italiani, la metà degli intervistati (52%) utilizza il proprio smartphone per fotografare documenti di lavoro riservati, scambiare informazioni, dati dei clienti.

Solo uno su quattro ha, inoltre, ammesso che ogni tanto sbaglia destinatario. L’aspetto che preoccupa maggiormente è che tra le informazioni scambiate rientrano password, dettagli di carte di credito, informazioni bancarie etc.

Insomma, ci sono fiumi di informazioni confidenziali che scorrono attraverso le app di micro chat. Continua a leggere

Centralino VoIP in Cloud e comunicazione unificata: 10 azioni da fare per avere successo!

Centralino VoIP in Cloud, perché? Nell’ultimo anno abbiamo affrontato una serie di sfide imprenditoriali. Alcune ci hanno messo di fronte ai nostri limiti, altre ci hanno permesso – contrariamente ad ogni pronostico – di crescere.

Abbiamo affrontato un nuovo modo di lavorare; pensiamo allo Smart Working, che nella maggior parte dei casi è stato telelavoro. Abbiamo dovuto rivedere e rivoluzionare la nostra organizzazione interna, sostenere – più di quanto avessimo fatto in passato – il team.

Eppure, al netto di questo ginepraio emotivo e operativo, abbiamo imparato una cosa: dobbiamo perseguire la strada della “semplicità” e della comunicazione unificata.

Ottimizzare la comunicazione interna dell’azienda porta benefici dannatamente utili soprattutto se mette al centro la sicurezza.

Proprio la sicurezza è uno dei temi (se non il primo) che abbiamo il dovere di affrontare quando si parla di lavoro a distanza e di lavoro in generale.

Per questo motivo, prima di scegliere la piattaforma di collaboration per la tua azienda, considera questo aspetto. Non sempre quelle più gettonate fanno della sicurezza il loro cavallo di battaglia. Wildix, invece, sì ed è uno dei motivi principali che ci hanno spinto a stringere una partnership con questa realtà, che aiuta le imprese a sviluppare il proprio business attraverso le piattaforme di Unified Communication e Collaboration, creando il primo centralino VoIP in Cloud PBX e UC&C web-based, facile da usare e 100% sicuro.

centralino VoIP in Cloud

Continua a leggere

Smart Working: 5 cose da fare e da sapere!

Dopo il primo mese di Smart Working, la domanda ricorrente non è più “Quale piattaforma scegliere?”, bensì “Qual è la piattaforma che mi consenta di scambiare dati e informazioni in maniera sicura?”

Immagina un’azienda di grandi dimensioni – noi ne sappiamo qualcosa, la nostra è composta da 80 persone tra Taranto, Roma e Milano – in cui ognuno ogni giorno ha a che fare con chiamate, trasferimenti di file, conference virtuali, centralino, email, dati sensibili.

Va da sé – malgrado si tratti di un tema che inizialmente è stato sottovalutato – che la questione “sicurezza” sia alla base della scelta della piattaforma di Collaboration migliore per il tuo business durante lo Smart Working.

In base alla nostra esperienza e alla nostra professionalità, vogliamo suggerirti 5 cose da fare prima di scegliere lo strumento adatto per affrontare lo Smart Working.

SMART WORKING – 5 cose da fare 

1. Poni attenzione alla privacy

Le varie vicissitudini di violazioni su Zoom di questi giorni sono un esempio di quanto sia importante questo aspetto.

2. Scegli una piattaforma che integri più strumenti

E consenta la collaborazione con il team, per evitare il moltiplicarsi di canali di comunicazione.

3. Scegli una piattaforma che sia stabile

E che sia sicura by design.

4. Individua uno strumento che possa essere utilizzato anche in futuro.

Lo smart working nel quale siamo stati proiettati resterà, anche se ci auspichiamo tutti in maniera meno pervasiva, nel nostro stile di vita. Dobbiamo prepararci ad affrontare il “domani”, che è più prossimo di quanto si pensi, ed essere pronti a rivedere il paradigma aziendale in questa ottica.

5. Scegli, infine, una piattaforma che consenta di coinvolgere utenze esterne al sistema

Senza alcun limite ed in maniera semplice.

Ora, ti chiederai se abbiamo anche la soluzione!

Ebbene, ce l’abbiamo. Abbiamo infatti avviato una partnership con Wildix che ci consente di utilizzare e proporre ai nostri clienti una piattaforma di Collaboration che consenta una comunicazione unificata in Cloud e sicura al 100%, che non ha bisogno di VPN e aumenta il livello di integrazione con strumenti esterni.

La piattaforma Wildix prevede:

  1. un numero ILLIMITATO di partecipanti;
  2. offre la possibilità di invitare chiunque semplicemente con il link della conference (puoi creare sale meeting virtuali);
  3. il link può essere aperto, inoltre, da qualsiasi piattaforma (mobile e non) senza l’installazione di software. Garantisce, infine, al cliente la privacy e la crittografia end-to-end.

Restiamo in contatto

Se sei interessato e vuoi semplicemente sperimentare questa soluzione per apportare benefici al tuo business, al tuo tempo e alla gestione del lavoro in Smart Working dei tuoi dipendenti richiedi l’attivazione della Piattaforma WILDIX.

 

Centralino voip: SABATRON e Wildix per lo Smart Working

Centralino voip: Sabanet collabora con Wildix

Diciamo la verità: quante email ci sono arrivate negli ultimi giorni sullo Smart Working? Centinaia!

Non che si tratti di un tema nuovo, anzi! Solo che in queste settimane è diventato più che mai necessario cambiare alcuni paradigmi aziendali.

Lavorare in Smart Working non significa semplicemente lavorare da casa, ma bensì avere una comunicazione unificata pur abbandonando l’idea che le nostre mansioni siano legate ad un luogo fisico. E’ facile? Assolutamente no! Ed è per questo che abbiamo pensato ad una soluzione per i nostri clienti e i nostri partner, in un’ottica che ci ha sempre contraddistinto: “WORK FOR SOLUTION”.

x

centralino voip

SABATRON e Wildix: una piattaforma integrata per lo Smart Working

Cosa ha deciso di fare la Sabanet? Abbiamo deciso di ampliare la nostra rete e collaborare con WILDIX, azienda che dal 2005 aiuta le imprese a sviluppare il proprio business attraverso le UC&C, creando il primo centralino UC&C web-based e VoIP PBX. 

Il centralino voip Wildix è una piattaforma che aiuta le imprese a sviluppare una comunicazione di rete unificata, portando all’azienda diverse situazioni favorevoli, che possono trasformarsi in successo aziendale. Abbiamo riassunto le azioni da intraprendere all’interno di questo articolo!

Ti aiuteremo a dare valore al tuo tempo attivando gratuitamente e per 6 mesi una piattaforma integrata in SABATRON, che ti consentirà di:

  1. chiamare
  2. mandare email
  3. chattare
  4. condividere lo schermo
  5. inviare documenti
  6. videochiamare

L’utente potrà così utilizzare, su un’unica piattaforma, le applicazioni che ha sempre usato sul suo pc in maniera integrata.

Questa soluzione si traduce in: SABATRON diventa uno strumento strategico che, d’ora in poi, ti consentirà di organizzare in maniera “smart” il lavoro dei tuoi dipendenti. SABATRON fungerà da desktop manager simulando l’avvio di un nuovo sistema operativo che limiterà le funzionalità lato utente a quelle abilitate.

Insomma, abbiamo deciso di mantenere i motori caldi; già, perché questa fase passerà (eccome se passerà), e chi i motori li ha spenti resterà a guardare.

D’altronde, l’avevamo detto: ricordi lo slogan di SABATRON? “IL FUTURO È GIÀ QUI”.