“Con Sabanet condividiamo valori e obiettivi”: l’intervista a Vittorio Poggi del gruppo Vivere Insieme

“Condividiamo valori e obiettivi”: La storia di Vittorio Poggi

“Condivisione di valori e obiettivi, nel mio modo di vedere la vita, superano di gran lunga tutti gli altri aspetti di cui un lavoratore ha bisogno per auto-realizzarsi!”

È la chiosa di un’email che Vittorio Poggi, con cui inauguriamo oggi la sezione “Saba Case History”, ci ha inviato al termine della nostra intervista.

Non ha esitato un attimo Vittorio, responsabile amministrativo di Vivere insieme (gruppo che opera nel settore sanitario), quando gli abbiamo chiesto di raccontarci la sua esperienza con Sabanet (tra le aziende aderenti al Network) e con Antonio Fusco, la figura commerciale di riferimento del progetto.

D’altronde, se c’è una cosa che contraddistingue il nostro team, è la presenza fisica costante nell’ufficio del cliente che, in un momento storico in cui la tendenza è quella di “trincerarsi” dietro ad uno schermo (per velocità d’azione e perché i tempi effettivamente lo richiedono), si presenta come un valore aggiunto.

Il ventennale di “Villa Torano”

“Il rapporto fiduciario che abbiamo instaurato con Sabanet fin da quando abbiamo acquistato il modulo “turni” di EasyPlan Web (software ERP di punta di Sabanet) – commenta Poggi – è iniziato con mio fratello Gianmario e ha fatto sì che si sviluppasse nel tempo l’idea e il desiderio di lanciare insieme un nuovo progetto nel settore Sanità. È nato così EasyPlan Care”.

Da dove nasce l’esigenza di dotarsi di un ERP per la gestione di alcune funzioni aziendali?

“Abbiamo un gruppo di 12 strutture ramificate in Calabria in 12 comuni diversi. Era diventato complesso essere fisicamente presenti su tutte le unità operative. Sabanet ci ha aiutato ad abbattere le distanze. Prima di adottare EasyPlan Web, ogni mese l’amministrativo di riferimento era costretto a recarsi a Catanzaro per fare il caricamento delle presenze, dei permessi, delle ferie.

  1. Il primo beneficio di EasyPlan Web è stato intanto di natura economica poiché l’azienda pagava la trasferta all’amministrativo, costo che oggi non abbiamo più;
  2. il secondo beneficio è stato di natura organizzativa poiché con il modulo turni – spiega Poggi – posso collegarmi in qualunque momento e controllare la situazione in tempo reale”.

Non c’è dubbio che un nuovo processo richieda tempo e fatica e richieda anche il coraggio di scardinare l’inclinazione, che è comune in tantissime realtà imprenditoriali, a cedere il fianco all’espressione “ho sempre fatto così”. Eppure, Vittorio e il suo team hanno deciso di raccogliere il guanto di sfida lanciato da un mercato che si sta evolvendo velocemente.

Complici, certamente, il mindset e la relazione di fiducia che AIE srl ha instaurato con il top management di Sabanet.

Quanto conta il rapporto one to one in questo processo?

“Devo ammettere che fin da subito si è instaurato un feeling professionale ed un’affinità di vedute con Sabanet. Tra l’altro, è una caratteristica di noi, gente del Sud, interagire in modo spontaneo (ride n.d.r.) Questo modo di fare ha giovato la sfera professionale, il che ci ha consentito di creare sinergie e di guardare verso lo stesso orizzonte”.

La lealtà, per Vittorio Poggi, è stato un ingrediente basilare soprattutto durante la fase di implementazione di EasyPlan Web. “Sì, perché – conclude – il nostro gruppo ha condiviso con Sabanet documenti e dati sensibili, io stesso ho trasmesso il mio know-how quando abbiamo dovuto customizzare alcune parti del software e se non mi fossi fidato del mio fornitore non sarebbe stato possibile nemmeno iniziare. Anzi, più che un fornitore definirei Sabanet un partner.

Che dire se non “ad maiora”!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *