Progetti Speciali

La ricerca è un punto fondamentale per il nostro network e viaggia su due binari: la ricerca interna e per terzi.

La ricerca rappresenta un’opportunità di crescita, permette di conoscere nuovi partner, entrare in nuovi settori di business e ampliare il nostro bagaglio di conoscenze. Inoltre svolgiamo consulenza per i clienti, con la scrittura di progetti e attività di ricerca e progettazione per conto terzi. I nostri filoni di ricerca sono: sanità, industria, servizi.

PROGETTI DI RICERCA – SERVIZI

Human Resource Allocation System

“HRAS” (Human Resource Allocation System) è il primo progetto di ricerca del network, è un sistema intelligente di allocazione delle risorse umane ai servizi, nasce dallo sviluppo di Easy Plan Web, un modulo di gestione turni con algoritmi che consentono di assegnare automaticamente guardie a servizi di vigilanza, nell’ottica di rendere il sistema intelligente, imparando quindi da quanto fatto in passato. Sono utilizzati una serie di criteri riguardanti le risorse come la propensione allo straordinario e l’indice di stress, per capire quali impiegare in modo più efficiente.

PROGETTI SPECIALI – SANITÀ

DIABESITY CARE

“Diabesity care” è un sistema di monitoraggio integrato per soggetti affetti da diabete. Consente agli utenti di curarsi da soli nell’ottica del “self care”. Attraverso dei sensori i pazienti sono monitorati direttamente nelle loro case e nell’eventualità di parametri non congrui il medico può intervenire anche a distanza. Ciò permette una continua attività di prevenzione, più autonomia per il paziente e si evita il ricorso all’ospedalizzazione. La comunicazione tra personale medico, paziente e caregiver (familiare, infermiere, ecc.) avviene attraverso app.

CARE@HOME

“Care@home” è un progetto di telemedicina dedicato a pazienti con fragilità, prevalentemente over 65 con patologie gravi e non del tutto autosufficienti.
Ha avuto come utente finale la Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. È stata sviluppata una cartella clinica di reparto, dividendo i dati in due parti, una generale per tutti i reparti e una specifica per il profilo dei pazienti dell’unità operativa di Geriatria.

Il software ha consentito di aiutare nella valutazione del quadro clinico dei pazienti, tracciando attraverso una serie di indicatori la stima della vita, del rischio (basso, medio o elevato) e della mortalità a breve termine. I dati sono stati utilizzati per scopi di ricerca e per assistenza clinica. Nel caso di terapie a domicilio per soggetti fragili (anziani, disabili, ecc.) è stato progettato uno strumento portatile per controllare il paziente ed eventualmente inviare messaggi di allerta agli operatori tramite sms o email.

Il nostro gruppo si è occupato dello sviluppo di una cartella clinica che consente di accedere in ogni istante alle informazioni sul paziente, offrendo la possibilità all’utente finale di valutare i pazienti in modo singolo o aggregato.

HEALTH NET

Il progetto “Health Net” si è occupato di pazienti over 65 dell’unità operativa di Geriatria dell’ospedale Perrino di Brindisi. Il nostro gruppo ha sviluppato una cartella clinica rivolta principalmente alla gestione ospedaliera quotidiana dei pazienti, dalla fase di ammissione alla dimissione dell’anziano, attraverso la compilazione di moduli automatici.

Le strutture pubbliche utilizzano sistemi per l’entrata e l’uscita del paziente, tutto ciò che accade nel mezzo è spesso gestito manualmente nel reparto, mentre “Health Net” consente di digitalizzare le procedure dopo aver effettuato un’analisi iniziale dei processi clinici e amministrativi.

Una serie di passaggi sono automatizzati per poter essere semplicemente stampati dopo la compilazione come la scheda terapeutica, il diario clinico e la scheda dimissioni.

INNOVAALAB

“InnovAALab” si occupa di Ambient Assisted Living, un’attività di assistenza non necessariamente legata all’ospedalizzazione. L’utente finale è stato il Dipartimento di Neurofisiopatologia del Dolore dell’Università di Bari. Il progetto di telemedicina si focalizza sulla gestione di situazioni critiche, ad esempio, in caso di superamento dei valori standard della frequenza cardiaca dei sensori inviano dei segnali al software.

L’allarme è gestito dal medico, il software ha il ruolo di una centrale operativa, smista la richiesta al dottore che può gestire l’evento anche a distanza con una telefonata o prescrivendo una terapia. Il monitoraggio del paziente avviene tramite sensori indossabili, anche in caso di caduta è allertato il caregiver.

PROGETTI SPECIALI – INDUSTRIA

PI-LOC

Il progetto “PI-LOC” è un sistema tecnologico per l’automatizzazione dei processi logistici in contesti critici, in particolare per il magazzino di un’industria meccanica. È stata creata un’interfaccia software per guidare in modo automatico i pallet. La particolarità del progetto è il suo utilizzo in contesti critici, ad esempio per temperature estreme come – 40 °C per le aziende alimentari che lavorano con la catena del freddo nelle fasi di ingresso, controllo e scarico.

jj

Richiedi maggiori informazioni.
I nostri consulenti sono a tua disposizione per rispondere a tutte le tue domande.